ISIS. “Al Baghdadi è più vivo che mai”

394

Al Baghdadi è vivo, lo ripetono in ogni salsa e rispondono a quanti in rete continuano a dire che al Baghdadi è morto. Questa notizia farebbe parte del progetto qaedista appoggiato dall’intelligence americana, sostiene ISIS, per sgretolare ISIS dall’interno, ma il tentativo è fallito e ISIS dimostrerà il contrario. Su questa base si sta muovendo un’ampia campagna di “controinformazione” delloStato Islamico testa smascherare il “complotto”. Sono state ripostate le lettere ai soldati del Califatto, un discorso di di Abu Musa az-Zarqawi con l’obiettivo di dar coraggio ai combattenti e ispirarne dei nuovi a seguire il jihad perché proprio a quei soldati Allah darà la vittoria (nella foto). Sono stati postati vecchi video di ISIS sottotitolati in lingua malese. Perché il Califfato guarda a est e sempre da Est è arrivata la richiesta di nuovi combattenti per Marawi, Filippine e per il Kashmir la richiesta è stata indirizzata a Iraq, Siria, Libia, Yemen.

Tra i consigli e le spiegazioni per i neofiti c’è un documento in cui si asserisce che ISIS è l’unica che segue la corretta via, e quindi è bene seguirla e un altro post che elenca alcune caratteristiche dei Kharigiti. Molta dunque, è stata la “politica” sui social Media. Tra le curiosità si segnala l’espulsione di un moderatore di un gruppo perché del sesso sbagliato, ovvero è stato scoperto che si tratta di una donna. Qui sorgono delle riflessioni rispetto a quanto appare sui media tradizionali sulle “donne di ISIS”. Sottolineiamo ancora una volta, a differenza di quanto dicono i media tradizionali, che le jihadiste di ISIS sono confinate alla maternità, al ruolo di mogli, al massimo di adescatrici e non possono partire dall’Europa per il Califfato da sole a meno che non abbiano là un futuro marito ad attenderle, un fratello o un parente stretto.

Tra il materiale distribuito, si è registrato un incremento di quello tradotto in lingua russa. Postato poi un video da Raqqa che ha fatto il giro della rete social di ISIS per più giorni. Il video narra delle alleanze delle tribù e dei loro alterchi. Altri aspetti del video sono le azioni dei cecchini, che hanno un ruolo sempre più importante in ISIS. E delle principali azioni filmate di una spia. In questo modo ISIS minaccia le tribù locali invitandole a cooperare. 

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. 

È possibile acquistare il libro su Tabook.it