IRAQ. La battaglia di Mosul non è finita

239

ISIS sostiene che la battaglia di Mosul non è finita e a testimonianza di ciò ci sono ancora i morti sul campo come i soldati delle forze irachene uccisi nei giorni scorsi a Badush; quelli che hanno perso la vita a Mosul nella zona vecchia. Sui social si dice che gli uomini di ISIS abbiano “spento” la comunicazione dalla città e che stiano combattendo sotto la guida di Allah, fino a che non vinceranno o moriranno tutti. Gli scontri dunque sono ancora in corso e sarà difficile rintracciarli con la tecnologia se hanno davvero gettato i cellulari. Di certo qualcuno manterrà le luci accese per filmare le ultime puntate della battaglia.

È stata pubblicata una infografica, sempre di ieri che illustra i primi 12 giorni di battaglia a Imam al Gharbi (nella foto): 103 soldati uccisi, 10 catturati, un attacco suicida, distrutti 6 BMP; 6 hummer e 2 Cougar; si ha poi notizia di un attacco con droni compiuto da ISIS a Imam al Gharbi. ISIS ha fatto sentire il suono dei suoi proiettili a Kairouan, a Tal Afar uccidendo 5 miliziani delle forze Hasdh, mentre un altro attacco si è registrato a al Mansiyyah a ovest di Tal Afar; mentre un cecchino ISIS colpisce i peshmerga a Makhmur, area di Erbil.

Almeno quattro gli attacchi ISIS nella regione di Baghdad: cecchino in azione a Ta’ir, Tarmiyah, operazioni controlli sciiti a Umm Najm, Taji nord di Baghdad e altre vittime a Sadr e Nahrawan, Baghdad; su quest’ultimo attacco ISIS ha emesso anche un comunicato ufficiale.Anche se questi episodi sono lontani dal centro della città di Baghdad l’obiettivo di ISIS è quello di creare tensione intorno alla capitale e sollevare delle proteste e decostruire la stabilità del governo. Più lotte intestine si creano, più ISIS può tentare una infiltrazione e successivamente la conquista della città. E se è vero che Baghdad è devota agli sciiti, non si può trascurare che negli ultimi mesi anche questi si sentono trascurati dal governo e in preda alla paura.

Molte invece le notizie che arrivano dal governatorato di Salahuddin. ISIS festeggia il ritrovamento delle 14 fosse comuni dove sarebbero stati rinvenuti i resti di 870 cadetti iracheni di Camp Speicher a Tikrit. ISIS è ritornata ad attaccare la raffineria di Baiji, con un doppio attentato e azioni di cecchinaggio.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. 

È possibile acquistare il libro su Tabook.it