Armi iraniane a Baghdad

43

IRAQ – Baghdad 18/05/2015. Il ministro iraniano della Difesa, generale Hossein Dehghan, è a Baghdad per parlare di cooperazione militare e di sicurezza con gli omologhi iracheni.

Alla guida una delegazione di alto rango, Dehghan è arrivato a Baghdad il 18 maggio su invito del suo omologo iracheno Khaled al-Obeidi, ha annunciato l’iraniana Irinn Tv. Il ministro iraniano dovrebbe avere un incontro con il presidente iracheno Fuad Masum e il primo Ministro Haider al-Abadi, così come col suo omologo Ibrahim al-Jaafari e il ministro dell’Interno Mohammed Salem Al-Ghabban. Le delegazioni dei due paesi discuteranno questioni di reciproco interesse e cercheranno di promuovere la cooperazione nella lotta al terrorismo e come ristabilire la sicurezza e la pace nella regione; con tutta probabilità al centro dei colloqui sarà la presenza di truppe iraniane nella lotta contro lo Stato Islamico. Il governo iraniano, comunque, ha sempre smentito un suo coinvolgimento diretto ma ha sempre detto che la Repubblica islamica fornisce solo consigli e una struttura organizzativa alle forze irachene nella lotta contro lo Stato Islamico. Come dato certo, resta però l’uccisione di ufficiali iraniani, ancheggi grado elevato, in Iraq, durante gli ultimi mesi. Precedente,mente all’incontro di oggi, al-Obeidi, aveva detto che l’Iraq può contare su l’Iran per le importazioni di armi, mentre la Repubblica islamica ha annunciato di essere in grado di fornire le attrezzature militari necessarie a Baghdad in meno di 72 ore e di essere in grado di coprire completamente la richiesta di armi e munizioni dell’Iraq.