IRAQ. Gli onnipresenti cecchini ISIS fanno strage

233

Cecchini ISIS in azione in tutti distretti che il Califfato controlla e sembra che invece di rimanere fissi vadano a destra e sinistra per colpire la dove non sono attesi. Bab al Tub e la sua periferia (Bab Jadid e Najjar) rimangono tra i preferiti: oltre 10 i soldati uccisi da cecchino in questa zona.  ISIS inoltre utilizza missili guidati contro i mezzi delle milizie popolari e dell’esercito iracheno.

E si contano più di 20 morti e 4 mezzi danneggiati in diverse imboscate a Mosul. ISIS tenta di respingere una nuova offensiva nella zona di Rifai mandando un attentatore suicida contro un raduno dell’esercito iracheno, nella zona ovest della città. Ancora cecchini in funzione nella zona dei campi petroliferi di Kirkuk, e attentati suicidi si registrano contro le milizie popolari in Sinjar.

A questo si devono aggiungere IED posizionate nelle strade a sud del Sinjar. Si può invece dichiarare “fronte” aperto, per l’ennesima volta, la strada che collega Haditha a Baiji, dove ISIS anche ha colpito distruggendo una serie di mezzi nemici. Lasciando l’Iraq e andando in Siria, il SAA è avanzato liberando la zona sud di Palmira da Daesh ed avanzato contro FSA nel deserto a sud verso Al Tanf.

Attacco del FSA contro il SAA vicino alla diga di Zuluf, zona nord est di Suweyda, nel deserto sud del paese, ma il SAA ha ripreso ad avanzare nel deserto sud del paese e ha catturato il Battaglione missilistico, 10km nord ovest del checkpoint di Zaza. Ciononostante il contrattacco del FSA sembra aver avuto un suo effetto poiché diversi mezzi corazzati del SAA sono stati distrutti dopo scontri pesanti. Sempre il SAA ha liberato da Daesh la parte a est dei Monti Qalamoun e il sud di Palmira. Le Qalamoun Shield del SAA hanno tolto a Daesh nella loro avanzata un Humvee, un carro armato e diverse cinture esplosive. Un convoglio di Daesh è stato distrutto da attacchi aerei russi e siriani a sud est di Homs, zona est dei Monti Qalamoun, città che le forze anti ISIS dicono di aver liberato. La miniera di fosfati tra Sawannah e Khunayfis ripresa dal SAA a Daesh sarà gestita dall’Iran.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico.

È possibile acquistare il libro su Tabook.it