Seggi aperti regolarmente in Iraq

31

IRAQ – Baghdad. 20/06/13. Aperti regolarmente i seggi per la nuova tornata elettorale nelle province di Ninive e di al – Anbar, aree a prevalenza sunnita che vanno a eleggere i governi locali. Queste elezioni arrivano dopo il rinvio di aprile per motivi di sicurezza e completano quelle avvenute in altre 18 fitta dell’Iraq.

Secondo Operations Command la sicurezza sarà garantita in città e nella provincia di Anbar e ci sarà l’imposizione di un coprifuoco fino a venerdì. Il quartier generale della polizia di Anbar ha invitato tutti i cittadini della provincia ad andare ai seggi elettorali dopo l’entrata in vigore dei piani di sicurezza adottati dai tribunali. Rseg Anbar capo della polizia il maggiore di Hadi ha riferito: «La polizia di Anbar ha utilizzato tutti i mezzi a disposizione per proteggere i civili e le stazioni elettorali e garantire tutte le aree». E ha aggiunto: «Il nostro messaggio alla gente è quello di andare a votare seguendo quanto stabilito dal piano di sicurezza». Ha continuato: «L’incidente terroristico che ha avuto luogo nella città di Fallujah nel giorno delle elezioni è stato accidentale». A quanto apre la polizia non si sarebbe intesa su cosa fare con un attentatore suicida che si è fatto esplodere a soli 300 metri dal seggio elettorale. 

Il Comando Operazioni Anbar ha dato vita al coprifuoco a partire dalle 5 di questa mattina e lo sospenderà solo dopo che le operazioni di voto sono saranno terminate. 

A Mosul, il Ninive Operations Command le operazioni di coprifuoco sono iniziate ieri alle 18, per poter preparare al meglio la sicurezza presso i degli elettorali, il coprifuoco terminerà alle ore 7 di venerdì prossimo.