Iraq e Kurdistan decidono di alleggerire la tensione al confine siriano

28

Il governo iracheno e la regione autonoma del Kurdistan hanno deciso di ritirare le truppe da una zona contesa al confine con la Siria allo scopo di alleggerire le tensioni.

Esistono diverse posizioni rispetto alla guerra nel Paese vicino tra le due parti che si aggiungono a quelle relative, e di più vecchia data, allo spazio territoriale e al petrolio. Allo scoppio delle ostilità interne in Siria, sia Baghdad che il Kurdistan inviarono truppe che entrarono in contatto con una certe serie di frizioni e attriti. I due contendenti hanno ora deciso di creare un comitato congiunto per gestire la situazione ed evitar nuovi incidenti. Pressioni da Washington, inoltre, sono servite ad alleggerire la tensione tra Baghdad e i Peshmerga curdi.

Alla base del confronto tra i due lo sfruttamento dei grandi giacimenti petroliferi della zona, che hanno attirato la Exxon e la Chevron in territorio curdo, creando forti tensioni con Baghdad che dichiara di avere il monopolio sulla gestione del petrolio iracheno nel complesso.