Bloccato suicida di 12 anni a Kirkuk

8

IRAQ – Kirkuk 22/08/2016. Dopo che un attentatore suicida di 13 anni ha ucciso 53 persone ferendone altre decine il 20 agosto sera, il 21 agosto la polizia di Kirkuk ha catturato un dodicenne con un giubbotto esplosivo.

Il ragazzino, che sarebbe stato inviato dallo Stato Islamico per uccidere i curdi in città, è stato catturato dopo che un altro attentatore suicida si è fatto esplodere nei pressi di una moschea di Kirkuk, ferendo tre persone. Dopo essere stato catturato, l’aspirante attentatore suicida è stato immobilizzato mentre la polizia rimuoveva l’ordigno esplosivo, poi fatto brillare dagli artificieri iracheni e dai peshmerga. Al vetriolo il commento di Daesh sui social: i peshmerga son andati a scuola di propaganda di russi. Prima di disinnescare la bomba hanno atteso l’arrivo di una tv locale per fare un bel teatrino davanti alle telecamere.