Nucleare iraniano risolvibile col dialogo

43

TURCHIA – Istanbul 01/11/2013. La questione nucleare iraniana dovrebbe essere risolta in modo pacifico, attraverso negoziati, lo ha ribadito il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif ha detto durante una conferenza stampa congiunta col so omologo turco, Ahmet Davutoglu.

Il ministro degli esteri iraniano è arrivato a Istanbul, dopo una visita ufficiale in Sud Africa. I ministri degli esteri iraniano e turco si erano precedentemente incontrati a margine della LXVIII sessione annuale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York il 23 settembre. «Come ha detto il presidente Hassan Rouhani al suo ritorno da New York, questo è solo l’inizio del cammino» ha osservato Zarif (nella foto), aggiungendo che la questione nucleare iraniana dovrebbe essere risolta attraverso la diplomazia. «Cosa si è ottenuto con la forza in Iraq o in Afghanistan? Usare la forza non è nell’interesse di nessuno, spero che Barack Obama lo capisca» ha sottolineato Zarif. Parlando dei negoziati che l’Iran svolge con gli stati occidentali per quanto riguarda il programma nucleare del paese, il ministro iraniano ha espresso la speranza che ci sia un clima diverso che possa contribuire a migliorare i negoziati. Al suo arrivo in Turchia, Zarif ha dichiarato ai giornalisti che l’Iran e la Turchia possono parlare e lavorare insieme per invitare le parti in conflitto nella regione medio-orientale al dialogo e a compiere passi verso l’instaurazione della pace e della sicurezza nell’intera regione. Zarif ha poi aggiunto che avrebbe discusso una serie di questioni bilaterali e regionali, in incontri separati con il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan e il ministro degli Esteri Ahmet Davutoglu ad Ankara.