Sventato attentato in Baluchistan

54

IRAN – Baluchistan. 06/02/15. La polizia iraniana ha detto che ha sventato, due giorni fa, l’attacco di un armata Baluchi ribelli che voleva assaltare su una base della polizia nella provincia sud-orientale del Sistan e Baluchistan.

L’attacco è il 4 febbraio nella serata nei pressi della città di Zahedan. Fonte polizia provinciale ripresa dall’agenzia di stampa Fars. I ribelli sono fuggiti dopo che le forze ausiliarie sono arrivati nella regione, le dichiarazioni ha detto, aggiungendo che lo scontro armato è durato per oltre un ora. Negli ultimi mesi, i gruppi estremisti hanno condotto diversi attacchi contro uffici di polizia locali. I gruppi sostengono che stanno combattendo contro il governo iraniano per la protezione dei residenti sunniti della provincia. Un ufficiale di polizia iraniana è stato ucciso, e altri due feriti in un attacco armato a gennaio 21. In simili incidenti quattro agenti di polizia sono stati uccisi nella città di Saravan scorso ottobre. A metà gennaio, il Comandante della polizia del Sistan e Baluchistan, il generale di brigata Hossein Rahimi ha detto che almeno 18 membri di un gruppo terrorista coinvolto in recenti attacchi terroristici in provincia sono stati arrestati. «I terroristi stavano uccidendo agenti di polizia e insegnanti in cambio di denaro che hanno ricevuto dai paesi stranieri», ha detto il comandante. «Hanno subito addestramento militare per diversi mesi in Afghanistan e Pakistan. Dopo aver ricevuto il denaro da una persona che lavora in un paese arabo, hanno commesso atti di terrorismo nella regione che ha voluto creare il caos», ha detto Rahimi senza fare il nome del paese o dell’uomo.