Clio a Teheran

37

IRAN – Teheran 24/01/2015. La Renault ha esportato 36.200 vetture in Iran nel 2014.

La casa automobilistica francese ha annunciato che ha esportato 4.220 vetture in Iran nel mese di dicembre 2014, riporta l’agenzia Mehr il 20 gennaio. Tuttavia, le esportazioni di automobili Renault nel paese sono diminuite del 9 per cento rispetto al 2013. Nel 2014, la Renault ha esportato 1.500 veicoli nel mese di gennaio, 1.650 a febbraio, 2.500 vetture a marzo, 2.150 vetture ad aprile, 3.280 a maggio, 4.500 automobili nel mese di giugno, 4120 automobili a luglio, 3.100 automobili ad agosto, 2.600 automobili nel mese di settembre, 2.600 automobili ad ottobre, 780 automobili nel mese di novembre. Peyman Kargar, Renault Managing Director per il Medio Oriente, aveva detto a dicembre 2014, che Renault considera l’Iran come partner strategico e che continuerà a fare joint venture con le aziende iraniane. L’azienda può produrre 300mila auto in Iran, aveva poi aggiunto. L’ambasciatore francese a Teheran, Bruno Foucher, ha detto che la Francia attende l’esito dei colloqui tra l’Iran e le potenze mondiali sul programma nucleare iraniano, per espandere i suoi mercati in Iran. Le case automobilistiche straniere cercano un ritorno nel potenzialmente enorme mercato iraniano con la revoca delle sanzioni internazionali. L’industria automobilistica iraniana è stata una delle grande vittime delle sanzioni imposte sul programma nucleare della Repubblica islamica, con il crollo della produzione e conseguenti licenziamenti dei lavoratori a causa del conseguente rallentamento economico.