IRAN. Teheran estrarrà più gas da South Pars di Doha

46

Il ministro del Petrolio iraniano Bijan Namdar Zanganeh afferma che l’estrazione giornaliera di gas naturale dell’Iran dal giacimento di gas South Pars, nel Golfo Persico, è superiore alla produzione del Qatar dal giacimento congiunto.

Parlando in un programma televisivo, ha aggiunto Zanganeh, l’Iran sta pianificando di estrarre 800 milioni di metri cubi di gas al giorno da 27 fasi convenzionali del giacimento di gas di South Pars. Osservando che l’estrazione di gas del Paese dal South Pars è attualmente di 700 mcm al giorno, ha detto che si prevede di raggiungere 570 mcm al giorno entro la fine dell’attuale anno fiscale iraniano, marzo 2021.

Ha osservato che una parte di questa produzione sarà utilizzata nell’industria petrolchimica, una parte sarà esportata sotto forma di gas liquefatto e il resto sarà consumato all’interno del Paese. Il Ministro ha detto che ciò significherebbe un triplice aumento della produzione del settore rispetto al 2013.

I commenti di Zanganeh sono arrivati ore dopo che l’appaltatore iraniano responsabile dello sviluppo della Fase 11 della South Pars ha iniziato i lavori di installazione di un jacket supersize che dovrebbe contenere la piattaforma di perforazione 11B, riporta Mehr.

Zanganeh ha detto che l’installazione del jacket è una parte importante della costruzione della Fase 11, l’ultima e la più complicata di tutte le 28 fasi della South Pars in termini di sviluppo. Ha aggiunto che una volta che la piattaforma sarà completamente installata, l’appaltatore sarà in grado di trivellare 12 pozzi offshore sul sito del progetto.

South Pars, il cui sviluppo è stato suddiviso in 28 fasi, si trova nel Golfo Persico a cavallo del confine marittimo tra Iran e Qatar. Si estende su una superficie di 9.700 chilometri quadrati, di cui 3.700 chilometri quadrati appartengono all’Iran. Si stima che la sezione iraniana del giacimento contenga 14 trilioni di metri cubi di gas e 18 miliardi di barili di condensati.

Graziella Giangiulio