IRAN. Teheran dice addio al Dollaro e abbraccia l’Euro

79

L’Iran sostituirà il dollaro USA con l’euro nei dati di analisi e nelle informazioni finanziarie. La decisione arriva dopo il primo swap di valute tra il rial iraniano e la lira turca.

Ora è ufficiale: Teheran ha annunciato le sue intenzioni il 18 aprile; intende sostituire il dollaro Usa con l’euro nel reporting finanziario ufficiale, secondo Al Jazeera, dopo il primo swap di valute tra rial iraniano e lira turca. Le iniziative si inseriscono in una crisi valutaria che quest’anno è andata fuori controllo e che ha visto il tracollo del rial punto a oltre 60.000 dollari, un minimo storico.

La politica annunciata è volta a contribuire ad aggirare le restrizioni sull’accesso al biglietto verde a causa delle tensioni con l’attuale Amministrazione statunitense. La Casa Bianca ha detto di essere pronta ad abbandonare l’accordo nucleare con l’Iran del 2015, una mossa che vedrebbe reintrodotte le sanzioni, mentre il governo iraniano lotta per gestire la crisi economica. 

In una riunione di gabinetto, il governo ha deciso che tutti i ministeri, le organizzazioni statali e le aziende dovrebbero riferire sulla base del tasso di cambio euro-rial, che la Banca centrale dell’Iran sarà incaricata di riportate frequentemente, riporta l’agenzia statale Irna.

Non era chiaro quando la decisione sarebbe entrata in vigore, ma gli imprenditori hanno dichiarato di attendere l’entrata in vigore delle nuove politiche.

Lo swap di valute con la Turchia fa parte di uno sforzo più ampio tra le nazioni obiettivo della politica delle sanzioni di Washington, compresa la Russia, che intendono allentare l’egemonia del dollaro Usa. La Russia ha messo tra le opzioni di pagamento per il petrolio le diverse valute nazionali, in particolare con la Turchia e l’Iran, secondo il ministro russo dell’Energia Alexander Novak: «C’è un’intesa comune sulla necessità di orientarsi verso l’uso delle valute nazionali nei nostri insediamenti. C’è bisogno di questo, così come il desiderio delle parti», ha detto Novak, riporta Asia Times. 

Tommaso dal Passo