Kavoshgar7 nello spazio

47

IRAN -Teheran 10/12/2013. L’Iran lancerà nello spazio il vettore Kavoshgar-7 (Explorer-7), con all’interno una creatura vivente, dall’Imam Khomeini Space Centre vicino alla città di Semnan, nella settimana tra il 16 e il 22 dicembre.

Lo ha annunciato  il capo delle industrie aerospaziali iraniane, Mehdi Farahi all’agenzia di stampa Isna il 10 dicembre. Il vettore toccherà un’orbita ad un’altitudine di 120 km. Per Farahi, i progetti Kavoshgar sono passi verso l’invio di astronauti iraniani nello spazio.

L’Iran ha già inviato la sua prima bio-capsula contenente creature viventi nello spazio nel febbraio 2010, utilizzando il vettore Kavoshgar-3. Poi ha inviato una scimmia nello spazio a bordo di Kavoshgar-4 (nella foto) nel gennaio 2013 e ha lanciato con successo il suo primo satellite di elaborazione dati, Omid (Speranza), in orbita nel 2009. Per sviluppare il suo programma spaziale, l’Iran ha anche lanciato con successo in orbita il suo secondo satellite, Rassad (Osservatore), nel giugno 2011. La missione di Rassad era quella di scattare immagini della terra e trasmetterle con delle informazioni telemetriche alla stazione terrestre. Nel febbraio 2012, Teheran ha anche lanciato un suo satellite “home made” Navid-e Elm-o Sanat (Precursore della Scienza e dell’Industria), le cui registrazioni e misurazioni scientifiche sono utilizzate in un’ampia gamma di settori. L’Iran è uno dei 24 membri fondatori del Comitato delle Nazioni Unite sull’uso pacifico dello spazio esterno, istituito nel 1959.