Iran social app

40

IRAN – Teheran 08/02/2015. Il ministro iraniano della Cultura e della Guida Islamica, Ali Jannati, ha detto che 9,5 milioni di iraniani utilizzano l’app Viber e tra i 4 e i 4.500.000 Facebook.

Secondo l’agenzia di stampa Mehr, «Gli utenti ricorrono a software proxy per accedere a alcuni di questi siti web che sono bloccati» sottolineando che «si tratta di un fenomeno sociale e dobbiamo trovare il modo di utilizzarlo». Il ministro ha poi affermato che l’uso di tutti gli strumenti disponibili è inevitabile e nessuno può fermarlo. Il governo iraniano ha bloccato l’accesso del pubblico a molte applicazioni social e siti web. WhatsApp e Viber sono stati temi controversi nell’amministrazione della Repubblica iraniana negli ultimi mesi. Alcune figure più conservatrici hanno chiesto il blocco dell’accesso a simili app. Nell’estate 2014, la magistratura iraniana aveva fissato un termine per il ministero delle Comunicazioni e dell’Information Technology per bloccare Whatsapp, Viber, Tango e, aveva chiesto un intervento rapido da parte del ministero per bloccarne l’accesso.