Teheran è pronta per gli S300

54

IRAN – Teheran 24/04/2015. L’Iran è pronto a ricevere il sistema di difesa missilistico russo S-300 e spera che accadrà quest’anno, ha detto il ministro della Difesa iraniano Hossein Dehghan, a Russia Today il 24 aprile.

Dehghan ha definito “vecchia” la questione delle forniture di S-300; ha poi aggiunto che, in occasione della sospensione del contratto, Teheran «a quel tempo, aveva inviato alcuni esperti in Russia per essere formati sia sul lato tecnico che sugli aspetti pratici del sistema. Inoltre, in Iran, abbiamo preparato le strutture adeguate per questo sistema (…). In altre parole, eravamo pronti allora a ricevere il sistema in base al contratto firmato. La nostra posizione è sempre stata quella di ottenere l’esecuzione del contratto».
Per Dehghan non c’è nessun legame con quanto sta succedendo in Yemen: «No, non c’è alcuna connessione, perché la decisione sull’esecuzione del contratto è stata presa molto tempo prima degli eventi nel sud del Golfo Persico, in particolare l’attacco dell’Arabia Saudita e dei suoi alleati in Yemen. Pertanto, non sono legati».
«Non ci sentiamo minacciati da nostri vicini, né abbiamo mai rappresentato una minaccia per loro» ha aggiunto il ministro, «Noi rispettiamo l’indipendenza politica e l’integrità territoriale dei nostri vicini e crediamo che un potente Iran possa essere promotore di stabilità e sicurezza nella regione» ha sottolineato il ministro iraniano.