Baku, Mosca e Teheran: elettricità in comune

57

AZERBAIJAN – Baku 30/10/2013. Alla XLIV sessione del Consiglio dell’energia elettrica della Csi, i ministri dell’Energia di Azerbaigian, Russia e Iran discuteranno delle prospettive di cooperazione tra i tre paesi nel settore dell’energia elettrica. 

A renderlo noto una nota ufficiale del ministero dell’Energia azerbaigiano pubblicata il 30 ottobre. Secondo la nota, una delegazione azerbaigiana guidata dal ministro dell’Energia Natig Aliyev sarà in visita ufficiale a Mosca dal 31 ottobre al 2 novembre per partecipare all’evento e alla riunione trilaterale. Alal trilaterale prenderanno parte oltre al ministro Aliyev, il ministro dell’Energia iraniano Hamid Chitchian e quello russo Alexander Novak. Il 6 giugno a Volgograd era stato già firmato un accordo sulle misure per garantire la cooperazione nell’Unified Energy System della Russia e dell’Azerbaijan: «Questo accordo ha creato grandi opportunità per il proseguimento della cooperazione tra l’Azerbaigian e la Russia in materia di energia» recita il messaggio. I sistemi energetici di Azerbaijan e Russia sono già collegati attraverso due linee “Derbend” (330 kilovolt) e “Yalama” (110 kilovolt). A sua volta, lo scambio di energia tra l’Azerbaijan e l’Iran è effettuato attraverso le linee: Parsabad I (230 kilovolt), Parsabad II (330 kilovolt), Astara (110 kilovolt), Julfa e Araz (132 kilovolt). L’attuazione del progetto per la sincronizzazione dei sistemi energetici dei tre paesi consentirà lo scambio di energia elettrica tra i paesi, collegandosi ad altri paesi della regione.