Lo sviluppo del petrolifero iraniano

73

IRAN – Teheran 17/03/2016. Il ministro iraniano del Petrolio Bijan Zangeneh detto che il ministero e le sue società affiliate sono determinati a incrementare lo sviluppo nei progetti petroliferi, gasieri, e petrolchimici.

«Durante il prossimo anno e al momento della rimozione del problema delle risorse finanziarie oggi vincolate, avverrà lo sviluppo accelerato dell’industria petrolifera nei giacimenti di petrolio e di gas, nelle varie fasi di South Pars e ovest Karoun e eni futuri campi e l’inizio della produzione alla raffineria Persian Gulf Star», recita un comunicato del 16 marzo. «Allo stesso modo, sarà perseguita la chiusura di contratti per lo sviluppo dei campi comuni e una maggiore ripresa dai principali campi petroliferi del paese», prosegue il comunicato in cui viene anche ricordato l’anniversario della nazionalizzazione dell’industria petrolifera, il 19 marzo. Zangeneh, riporta poi l’agenzia Shana, ha salutato i risultati ottenuti, tra cui il lancio delle fasi 15 e 16 del mega progetto South Pars Gas Field, la commercializzazione internazionale dei prodotti, l’attrazione della moderna tecnologia, e altri risultati conseguiti, riguadagnando la quota di esportazione di petrolio che l’Iran aveva perso, l’esportazione di gas verso i paesi vicini, e lo sviluppo della raffineria e dei progetti di sviluppo dei campi comuni.