Incontro Rouhani – Qaboos

70

OMAN – Muscat 13/03/2014. Iran e Oman hanno sottolineato, in una dichiarazione congiunta, la necessità del ritorno della pace e della sicurezza nella regione attraverso la cooperazione tra tutti gli stati coinvolti.

Riporta la notizia l’agenzia iraniana Irna il 13 marzo. La dichiarazione è stata rilasciata al termine della visita del presidente iraniano Hassan Rouhani a Muscat dove ha discusso delle principali questioni bilaterali, regionali e internazionali in una serie di incontri separati con il sultano Qaboos, il ministro degli Esteri Yusuf bin Alawi bin Abdullah e con altri funzionari del paese.

La visita del Presidente Rouhani in Oman ha avuto luogo su invito del sultano Qaboos durante la visita del leader omanita in Iran nell’agosto 2013, poco dopo l’insediamento del nuovo presidente iraniano.

Secondo la dichiarazione congiunta, il presidente Rouhani e il sultano Qaboos si sono incontrati in un’atmosfera amichevole; i due leader hanno sottolineato la necessità di utilizzare le capacità esistenti per promuovere la cooperazione bilaterale nei settori economici, culturali, politici e di sicurezza.

Rouhani e Qaboos hanno anche sottolineato la necessità dell’attuazione dell’accordo tra Teheran e Muscat già siglato e mai reso operativo; hanno inoltre sottolineato la necessità di compiere ulteriori sforzi per portare pace e la sicurezza nella regione, aumentando la moderazione e la razionalità nei rapporti tra i paesi della regione.

I due hanno anche chiesto un impegno comune contro l’estremismo e la violenza.

Riferendosi ai colloqui sul nucleare tra l’Iran e il gruppo P5 +1, nella dichiarazione si sottolinea la necessità di un proseguimento dei negoziati fino a raggiungere un accordo definitivo .

Rouhani ha anche invitato ufficialmente Qaboos a visitare nuovamente l’Iran, invito che il sultano dell’Oman ha accolto con favore