L’Iran tra esercitazioni militari e impianti nucleari

39

Le forze armate iraniane si stano preparando per la seconda esercitazione in pochi mesi lungo i confini con la Turchia. Tehran dispiegherà in zona, anche, missili e apparati da guerra elettronica in questa esercitazione che avverrà dal 21 settembre al 21 ottobre.

Scopo delle manovre è la messa in sicurezza e la protezione delle installazioni nucleari del Paese. L’Iran farà partecipare ai giochi di guerra non solo forze di terra ma anche l’aviazione militare che possiede oltre 300 basi nella zona nordoccidentale del Paese.

Questa di Teheran è una rottura alla prassi tradizionale che vede le forze armate iraniane tenere due esercitazioni all’anno, n differenti periodi dell’anno. Averle entrambe in tempi ravvicinati fa pensare che la seconda sia una prova muscolare alla percepita minaccia di attacco israeliano contro le sue installazioni nucleari.

Sempre in tema di installazioni nucleari, le autorità di Teheran hanno rilasciato due presunte spie azere per mantener buone relazioni con con il governo azero; inoltre a dicembre l’impianto di Busher dovrebbe essere gestito interamente da personale iraniano, come ha fatto sapere ufficiosamente il governo russo, attraverso Atomstroyexport, società russa che ha costruito l’impianto. Busher è operativa al 100% dalla fine di agosto.