IRAN. Mosca e Teheran vogliono continuare a cooperare sulla Siria

91

L’Iran intende continuare la cooperazione con la Russia sulla Siria. Bahram Qassemi, portavoce del ministero degli esteri iraniano, così ha descritto Teheran e Mosca come due partner importanti, sottolineando che il suo Paese continuerà la cooperazione con la Russia in Siria e nella guerra contro il terrorismo.

«Noi (Iran e Russia) siamo due partner e vicini importanti e abbiamo avuto esperienze molto preziose e una cooperazione reciproca e regionale molto stretta, specialmente nella lotta contro il terrorismo e sulla Siria», ha detto Qassemi ripreso da Fars. Il Portavoce ha sottolineato che i due paesi continueranno questa cooperazione e assistenza nella ricerca dei loro «obiettivi speciali e comuni». L’Iran e la Russia hanno aiutato la Siria a liberarsi della maggior parte dei gruppi terroristici. Teheran ha inviato consiglieri militari e ha espresso la sua disponibilità a partecipare agli sforzi di ricostruzione anche nel paese.

Entrambi i paesi si sono scambiati negli ultimi mesi diverse delegazioni per discutere di cooperazione reciproca e regionale. All’inizio di questo mese, l’assistente speciale del ministro degli Esteri iraniano, per gli affari politici Hossein Jaberi Ansari ha tenuto incontri bilaterali con i funzionari russi dell’esercito e della sicurezza a Mosca per scambiare opinioni sugli sviluppi più recenti in Siria.

Jaberi Ansari ha incontrato il vice ministro russo della Difesa, il tenente generale Alexander Fomin, presso la sede del ministero russo della Difesa, e ha avuto uno scambio di opinioni sugli sviluppi in Siria e sulle questioni rilevanti. Il diplomatico iraniano ha inoltre incontrato il vice ministro degli esteri russo Sergei Vershininin e l’inviato speciale presidenziale per la Siria Alexander Lavrentiev e ha discusso gli ultimi sviluppi del processo di pace in Siria e Yemen.

Ha inoltre incontrato e ha avuto colloqui con il vice ministro degli esteri russo e l’inviato speciale del presidente per il Medio Oriente e il Nord Africa, Mikhail Bogdanov, con cui si è confrontato sui vari processi regionali in Palestina, Libia, Sudan e Siria. Durante la visita, ha detto che Teheran e Mosca sono determinate a risolvere le crisi e i problemi regionali attraverso la cooperazione e il coordinamento.

Determinazione di Iran e Russia a risolvere diversi problemi regionali ha portato i due paesi a rafforzare la cooperazione e coordinare le politiche e le misure, ha detto Jaberi Ansari a Mosca durante la sua seconda visita in un mese per incontrare i funzionari russi. Ha poi detto che il ritmo degli sviluppi e della cooperazione Iran-Russia ha reso necessario lo scambio di delegazioni tra Teheran e Mosca. 

Maddalena Ingroia