Teheran rifornisce di gas Baghdad

46

IRAN – Teheran 22/03/2016. Il presidente iraniano Hassan Rouhani dovrebbe inaugurare il gasdotto che andrà a rifornire di gas iraniano la capitale irachena, Baghdad, alla fine di marzo.

Amanollah Zarei’, amministratore delegato di Nirou Gostar Industrial Group, che sta costruendo il gasdotto, ha annunciato il termine dei lavoro di costruzione e che appunto il presidente Rouhani dovrebbe inaugurarne il progetto il 27 marzo, come riporta l’agenzia di stampa Fars.
Secondo l’ad Nirou Gostar, la costruzione dei 98 km del gasosdtto è costata 70 milioni di euro.
Il gasdotto collega la città iraniana di Charmaleh, nella provincia di Ilam, a Naft-Shahr sul confine Iran-Iraq; inizialmente esporterà 4 milioni di metri cubi di gas verso l’Iraq al giorno e il totale aumenterà a 25 milioni di metri cubi nelle fasi successive.
Il gasdotto dovrà rifornire di gas nel raffinerie irachene di al-Mansourieh, al-Sadr e al-Quds.
I due paesi hanno definito un piano per lo sviluppo del gasdotto e per la fornitura di gas in Iraq a settembre 2015; la conclusione del progetto è stata ritardata per i problemi di sicurezza in Iraq.