IRAN. Ferrovie iraniane unite a quelle afgane

115

Le ferrovie dell’Afghanistan e quelle dell’Iran si collegheranno nei primi mesi del 2018. Lo ha detto, Hossein Ashouri, vice direttore della Iran Railway Company, ripreso dall’agenzia Mehr.

Ashouri ha detto che l’Iran ha costruito già una ferrovia fino al confine con l’Afghanistan, e la restante tratta ferroviaria in Afghanistan dovrebbe essere pronta entro il 2018.
Ha poi detto che anche le infrastrutture in Afghanistan sono già pronte, aggiungendo che due tratte sono in costruzione nel territorio del paese confinante.

La ferrovia avrà infatti due direzioni: Ashouri ha detto che al momento una delle tracce è stata approntata per il 50 percento, mentre lo stato della seconda traccia è pronta solo per il 25 per cento.

Il vicedirettore delle ferrovie iraniane ha aggiunto che il collegamento ferroviario dell’Iran con le ferrovie dei paesi confinanti è una priorità per l’Iran.

Recentemente, infatti, le ferrovie iraniane sono state collegate al Turkmenistan attraverso il posto di controllo di frontiera Incheburun; Ashouri ha poi aggiunto che le ferrovie Repubblica Islamica saranno collegate anche all’Azerbaijan attraverso il posto di controllo di frontiera di Astara entro tre mesi.

Nel suo sviluppo ferroviario, secondo i media iraniani, l’Organizzazione ferroviaria dell’Iran e la Siemens hanno firmato un memorandum d’intesa sulla cooperazione. L’Iran e la società tedesca dovrebbero collaborare al progetto di elettrificazione della ferrovia da Teheran a Mashhad, nella costruzione della ferrovia ad alta velocità da Teheran a Isfahan e aggiornare l’intero sistema ferroviario della Repubblica islamica.

Inoltre nel dicembre 2016, Iran e Kazakhstan hanno firmato un accordo per la costituzione di una società di trasporti comune che potrebbe portare alla creazione di un nuovo corridoio di trasporto che collega i porti meridionali dell’Iran alle parti superiori dell’Asia centrale, e forse anche la Russia e la Cina. Secondo Press Tv, l’accordo è stato firmato a margine della visita di Stato del presidente iraniano Hassan Rouhani in Kazakistan.

L’accordo ha lo scopo di facilitare il trasporto marittimo nel Mar Caspio, la cooperazione tra l’Iran e Kazakhstan nei porti e nei terminal, e per collegare i porti meridionali dell’Iran verso il Kazakistan e gli altri paesi dell’Asia centrale, riporta l’Irna.

Il corridoio di trasporto Nord-Sud prevede percorsi navali, ferroviari e stradali e ha lo scopo di aumentare la connettività tra grandi città come Mosca, Astrakhan, Baku, Teheran, Bandar Abbas e Mumbai.

Anna Lotti