Nuovi mercati per il gasolio iraniano

38

IRAN – Teheran. 26/06/15. La testata Iran.ru riferisce che il vice direttore generale della National Iranian Oil Refining and Distribution Company (NIORDC), Mansour Riahi, ha dichiarato che la società inizierà a fornire gasolio iraniano in Tagikistan e Armenia.

A quanto si apprende dalla testata Riahi ha dichiarato che se da un alto c’è stato una aumento di estrazione dei consumi di gas naturale del combustibile liquido da centrali iraniane dall’altro vi è una diminuzione di uso di carburante da parte dell’industria. Questo avrebbe generato un surplus di volumi di combustibili liquidi che l’azienda ha deciso di esportare verso i paesi vicini che ne hanno bisogno.
Le forniture d’esportazione di gas di petrolio liquefatto (GPL), gasolio, kerosene e olio combustibile da forno, ha continuato il vice direttore della NIORDC sono aumentare negli scorsi mesi e le previsioni danno il dato in aumento anche per i prossimi mesi. Mansour Riahi ha notato che il gasolio viene esportato in Afghanistan, Iraq e Nakhchivan (un exclave dell’Azerbaigian). Quest’anno, la società inizierà a fornire gasolio a nuovi mercati come il Tagikistan e l’Armenia. La National Iranian Oil Refining and Distribution Company (NIORDC) è di proprietà del Ministero del Petrolio dell’Iran. NIORDC è stata fondata l’8 marzo 1991 e si è impegnata a eseguire tutte le operazioni relative alla raffinazione e distribuzione di prodotti petroliferi. Sebbene NIORDC è stata costituita nel 1990, l’azienda ha effettivamente ereditato 90 anni di esperienze dell’industria petrolifera iraniane ‘nei settori della raffinazione, il trasferimento e la distribuzione di prodotti petroliferi, così come, l’ingegneria e la costruzione di impianti di industrie petrolifere.