Esercitazione Profeta Mohammad 9

29

IRAN – Teheran 26/02/2015. L’Iran ha presentato il suo nuovo robot da combattimento e ricognizione nella seconda giornata delle grandi manovre delle Guardie rivoluzionarie islamiche, il 26 febbraio.

Secondo l’agenzia Tasnim, il robot è dotato di telecamere in grado di coprire 50 chilometri. Le forze terrestri dei Pasdaran hanno testato i robot nelle esercitazioni chiamate “Profeta Mohammad-9”, in corso nella regione di Jask (a est dello stretto di Hormuz). Il robot è anche dotato anche di un cannone capace di distruggere bersagli nel raggio di cinque chilometri. Le Guardie della rivoluzione hanno anche testato alcune delle loro nuove attrezzature militari e armi, tra cui il drone Rph da ricognizione, il missile Jamarat con una raggio d’azione di 14 km.
Dieci divisioni terrestri delle Guardie rivoluzionarie partecipano all’esercitazione che ha avuto inizio il 25 febbraio. Il primo giorno dell’eserctiazione le forze navali dei Pasdaran hanno distrutto un bersaglio modellato come una portaerei degli Stati Uniti.