Donne iraniane attive nei social

50

IRAN – Teheran 03/12/2105. Le donne iraniane sulle reti social hanno sempre più familiarità con il sesso opposto rispetto agli uomini.

Si tratta di un dato che emerge da un sondaggio condotto dal Centro per il rilevamento studenti iraniani (Ispa), ripreso dall’Irna. Per il presidente Ispa, Razia Azerniya, una delle ragioni per questa attività social è la solitudine delle donne, il desiderio di sbarazzarsi della noia e il desiderio di unirsi a dei gruppi. Il 86,1 per cento degli intervistati ha dichiarato di visitare i social network per scopi di intrattenimento, tempo libero e solo per divertimento; per il 46,1 per cento degli intervistati è importante la mancanza di limitazione nelle attività, per il 33,9 per cento, una emozionante familiarità con il sesso opposto, per il 52,3 per cento, parlare dei problemi come non si può fare in pubblico. Il 92,5 per cento degli intervistati ha detto che visitano i social ogni giorno, il 7,5 per cento, più volte alla settimana. Il 31,4 per cento degli intervistati starebbe nei social per tutto li giorno di ora in ora, il 23,9 per cento, meno della metà, il 18,2 per cento per una o due ore. Azerniya ha sottolineato che il 24 per cento cerca “storie divertenti”, il 22.6 per cento le chat video e il 19,8 per cento la visualizzazione di video e foto. Degli intervistati, il 26,9 per cento è in Telegram, il 19,3 per cento una Line, il 15,6 per cento, altri programmi, tra cui Viber. Al tritati loti ha forniti Il ministro delle Comunicazioni e Tecnologie Informatiche, Vaez Mahmoud, che aveva fornito il dato impressionante degli utenti Telearma dell’Iran: 13-14 milioni di persone lo utilizzano.