Iran: confermata la morte del leader DAESH Abu Aisha al-Kurdi

73

di Antonio Albanese IRAN – Teheran 02/12/2106. Il ministro dell’Intelligence iraniano Mahmoud Alavi ha confermato nei giorni scorsi che uno dei capi di Daesh è stato ucciso dalle forze di sicurezza iraniane nelle zone di confine; «Questo individuo, di nome Abu Aisha al-Kurdi, è stato ucciso insieme a una serie di altri aspiranti suicidi si muoveva lungo il confine del Paese», ha dichiarato Alavi, ripreso da Press Tv.

Alavi ha aggiunto che il capo Daesh aveva cercato di entrare nella capitale iraniana per compiere atti di terrorismo. Alcuni media avevano annunciato alla fine di settembre che le forze di sicurezza iraniane avevano ucciso Abu Aisha in precedenza in una operazione complessa e massiccia in una delle città di confine della provincia iraniana occidentale di Kermanshah.

Il ministro dell’intelligence iraniano ha sottolineato ulteriormente che le forze di sicurezza iraniane hanno sventato molti tentativi di compiere attentati a Teheran e hanno confiscato enormi quantità di esplosivo, identificando e arrestando molti terroristi.

Lo scorso agosto, il ministro dell’Intelligence iraniano aveva anche detto che le forze di sicurezza avevano ucciso una spia che cerva di sobillare le popolazioni ai confini aggiungendo che erano state smantellate 12 cellule terroristiche che pagavano 500000 dollari ogni operazione, 3000 dollari al mese ogni membro e 10000 dollari alle famiglie di ogni terrorista caduto.