Ripartono le relazioni tra Iran e Canada

94

OMAN – Muscat 22/10/2013. L’Oman coprirà diplomaticamente gli affari iraniani in Canada dopo che i rapporti diplomatici tra i due stati furono sospesi nel 2102. Si tratta di una mossa diplomatica, ha fatto sapere il governo iraniana, per migliorare i rapporti con l’Occidente.

Il Canada chiuse la sua ambasciata a Teheran e espulse i diplomatici iraniani dal Canada nel 2012 e all’epoca, il ministro degli Esteri canadese, John Baird, definì l’Iran la più grande minaccia alla sicurezza globale.

Il premier Rouhani sta cercando di ricucire i legami con le nazioni occidentali per ottenere la rimozione delle sanzioni economiche imposte al paese in conseguenza del programma nucleare di Teheran.

«L’Oman è stato nominato curatore degli interessi dell’Iran in Canada, e l’Italia lo è degli interessi del Canada a Teheran», ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Marzieh Afkham , ripreso dall’agenzia Isna . «Questa mossa si è verificata dopo lo scambio di note politiche tra i rappresentanti di Iran e Canada avvenuto presso le Nazioni Unite» riporta l’agenzia iraniana.

Il governo conservatore del Canada ha avuto a lungo pessimi rapporti diplomatici con l’Iran, nemico del suo alleato Israele. La chiusura dei legami diplomatici con l’Iran è giunta dopo che l’ambasciata britannica di Teheran era stata presa d’assalto dai manifestanti nel 2011 e poi chiusa. Gran Bretagna e Iran hanno già annunciato a settembre 2013 che avrebbero nominato diplomatici non residenti per riprendere i legami e hanno detto di aver aperto le trattative per ripristinare normali relazioni diplomatiche.