Teheran aiuterà Beirut contro i takfiri

71

LIBANO – Beirut 25/10/2014. Forniture militari «appropriate per le operazioni contro i terroristi» stanno per essere spedite dall’Iran al Libano.

Stando a quanto riporta l’agenzia Fars, «Quello che stiamo fornendo all’esercito libanese è una capacità di reazione rapida in risposta a una possibile minaccia», ha detto il ministro della Difesa iraniano Hossein Dehghan «La Repubblica islamica dell’Iran, con l’obiettivo di consolidare l’autorità nazionale e rafforzare la sicurezza in Libano, è pronta a soddisfare i bisogni dell’esercito libanese, e a condividere la sua esperienza con il suo esercito nella lotta contro i gruppi terroristici e i takfiri», ha aggiunto. Il ministro della Difesa libanese Samir Moqbel è a Teheran per discutere, tra le altre cose, di un possibile aiuto militare iraniano all’esercito libanese. Moqbel ha detto che il sostegno militare iraniano avrebbe giocato un ruolo importante nell’aiutare il Libano a respingere i gruppi islamici radicali nelle regioni di confine. Secondo la tv Al-Manar, Moqbel ha visitato una serie di fabbriche di armi nel sua visita. In conferenze stampa separate, secondo l’iraniana Press Tv, il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif (nella foto), ha suggerito a Moqbel che ignorare i gruppi estremisti lungo i confini del Libano era «un grosso errore». L’Iran si è detta pronta a sostenere sia l’esercito libanese sia Hezbollah, che opera al fianco del presidente Bashar Assad. «La Repubblica islamica dell’Iran, come in passato, starà al fianco dalla resistenza della nazione libanese e dell’esercito ed è preparata alla cooperazione di intelligence e militare al fine di contrastare estremisti e gruppi terroristici», ha detto Zarif. Secondo la Fars, Moqbel dovrebbe tornare in Libano con la stipula dell’aiuto militare iraniano. Moqbel aveva incontrato, in un viaggi precedente, il presidente iraniano Hassan Rouhani, che aveva promesso il sostegno iraniano al popolo di Libano, Siria e Iraq, nella lotto al terrorismo. L’impegno militare iraniano è stato una fonte di polemiche in Libano da quando è stato annunciato tre settimane fa. Non è chiaro se il Libano accetterà il pacchetto di aiuti, visto che diversi ministri a marzo 2014 avevano espresso la preoccupazione che un tale accordo violi le sanzioni Onu contro Teheran.