IRAN. 100 GW entro il 2025

94

di Maddalena Ingroia IRAN – Teheran 29/12/2106. L’Iran intende aumentare la sua capacità di generazione di energia elettrica portandola a 100 gigawatt entro il 2025, di cui il 12 per cento nucleare. Lo ha annunciato, Behrooz Kamalvandi, portavoce dell’Organizzazione dell’energia atomica iraniana, ripreso da Irna.

Kamalvandi ha aggiunto che l’attuale capacità nominale di generazione di potenza del paese è pari a 75-80 Gw: «Abbiamo un 1 Gw da Bushehr e un accordo sulla costruzione del secondo impianto nucleare con la Russia»; Teheran intende portare il numero di centrali nucleari a 12. Secondo l’ultimo rapporto pubblicato dal ministero dell’Energia di Teheran, la capacità di generazione di potenza nominale dell’Iran è pari a 75,916 Gw e durante i nove mesi del corrente anno, l’Iran ha generato 226 miliardi di kWh di elettricità.

L’Iran ha esportato, ha poi detto Kamalvandi, 70 tonnellate di acqua pesante in 7 mesi; per il portavoce dell’Organizzazione dell’energia atomica iraniana si tratta di un buon segno di progresso nelle attività nucleari e una buona fonte di reddito. L’Iran sta provvedendo a mandare fuori dal paese l’acqua pesante prodotta in eccesso rispetto all’accordo nucleare con le grandi potenze; la purezza della acqua pesante prodotta ad Arak è pari al 95,99 per cento.

Kamalvandi ha previsto che l’Iran riuscirà a esportare 20 tonnellate di acqua pesante all’anno, riporta il canale televisivo Al-Alam il 26 dicembre. «Ora il mercato è saturo, tuttavia, pensiamo di poter trovare clienti per le annuali 20 tonnellate che stiamo per produrre (…) Credo che riusciremo ad avere offerte diverse da quelle che abbiamo avuto con gli Stati Uniti e la Russia. I nuovi clienti sono principalmente europei».