L’influenza suina torna a farsi sentire

9

ISRAELE – Gerusalemme 24/12/2015. Epidemia di influenza suina in Israele.

Si sono registrati una serie di casi che hanno coinvolto tre donne in stato di gravidanza, riporta il ministero della Salute che incrementa la vigilanza.
Il ministero della Salute israeliano ha pubblicato un avvertimento il 24 dicembre di una nuova epidemia di influenza suina in Israele, chiedendo al pubblico di effettuare le vaccinazioni antinfluenzali, dopo che un donna è morta per il virus H1N1 e altre sei donne sono state ricoverate.
Nessuna delle donne, tutte messe in quarantena, erano state vaccinate per l’influenza. L’Influenza suina è un’infezione causata dal virus della famiglia Orthomyxovirus. Dopo il contagio, il virus si replica nel corpo entro una settimana, trascorsa la qual compaiono i sintomi. Questi includono febbre alta, una cefalea intensa, dolori muscolari, debolezza e affaticamento. Sono meno comuni, riporta Ynet, altri sintomi, come naso che cola, mal di gola o una sensazione di pressione nella zona del torace. Il primo sintomo di influenza suina a comparire è di solito grave difficoltà respiratoria accompagnata da febbre. In casi molto rari, che non sono stati documentati nei paesi occidentali, il virus potrebbe causare infezioni in altri organi del corpo.