INDONESIA. Il socio di Trump correrà alle presidenziali nel 2019

57

di Anna Lotti INDONESIA – Giacarta 04/01/2017. Il partner indonesiano di Donald Trump, Hary Tanoesoedibjo, anche lui magnate dei media, ha annunciato che potrebbe correre per la presidenza indonesiana nel 2019.
«Se non c’è nessuno che può risolvere i problemi del paese, potrei correre per la presidenza», ha detto Tanoesoedibjo all’Australian Broadcasting Corporation.
«Non per me, per il paese (…) perché la nazione ha bisogno di un leader che abbia integrità e che possa avere una soluzione per il Paese», riporta il South Morning China Post.
Conosciuto come Hary Tanoé, il magnate sta costruendo due aree per Trump, una è un resort di lusso sulla costa di Bali e un altro al di fuori di Giakarta con un campo da golf progettato dall’ex numero 1 del mondo Ernie Els. Il resort avrà 300 ville e un parco a tema; entrambi i progetti saranno completati, mentre Trump sarà in carica.
Tanoé non è nuovo alla politica; ha già partecipato fallendo nel 2014 per la nomination a vice-presidente e da allora ha creato il suo partito politico, United Indonesia.

La sua azienda, Global Mediacom, Mnc Group, ha visto aumentare i suoi introiti in modo significativo quando Trump ha vinto le elezioni a novembre 2016.
Tanoé ha detto di aver “accesso” a Trump anche se ha ammesso che ora lo è con i figli del Presidente eletto; Donald Jr, Eric e Ivanka.

Nelle ultime elezioni di Indonesia, Tanoé ha appoggiato l’ex generale Prabowo Subianto, che ha perso di fronte a Joko Widodo, il che comporta la grande partecipazione finanziaria di Trump in Indonesia è gestita da un avversario politico al leader del paese.