Isola indonesiana per i rifugiati australiani

18

INDONESIA – Giacarta 21/11/2015. L’Indonesia sta valutando di offrire una piccola isola per gestire il flusso di profughi in rotta verso l’Australia.

Lo ha detto il ministero della Sicurezza indonesiana il 20 novembre. Il governo aveva «formato piccoli team di discutere la questione», ha detto il portavoce Coordinamento Ministero per gli affari politici, giuridici e di sicurezza dell’Indonesia, riprova The Jakarta Post, Luhut Pandjaitan. «Possiamo discutere della possibilità di destinare un’isola. Ma l’Australia dovrà finanziare interamente l’operazione», ha detto Pandjaitan. La questione sarà finalizzata quando i leader indonesiani e australiani si incontreranno il 22 dicembre, ha detto il portavoce, aggiungendo che l’incontro avrebbe riguardato anche il terrorismo e il commercio, tra le altre questioni. L’Indonesia ha accolto i migranti da Myanmar e Bangladesh all’inizio di quest’anno, e ha esortato la comunità internazionale a condividere l’onere della loro reinsediamento. L’Australia ha ricevuto critiche da parte delle Nazioni Unite e dai gruppi per i diritti umani per la sua politica dura nel respingere i richiedenti asilo che arrivano dal mare. Dal 2012, i boat people che tentavano di raggiungere l’Australia sono stati respinti o portati nei campi di Nauru, dove ci sono state segnalazioni di aggressioni e abusi sui minori, o in Papua Nuova Guinea, dove Canberra ha istituito centri di detenzione.