Hanoi è con Nuova Delhi

42

VIET NAM – Hanoi 13/7/13. Nonostante l’opposizione della Cina verso i progetti indiani di esplorazione petrolifera, il Vietnam ha affermato che l’India ha il diritto di svolgere «attività di esplorazione e di sfruttamento»nel Mar Cinese Meridionale così come all’interno della «zona economica esclusiva» vietnamita.

I due paesi, che hanno tenuto il loro XIV Joint Commission Meeting l’11 luglio, hanno anche firmato un accordo per una linea di credito di 19,5 milioni di dollari che l’India concederà al Vietnam

Dopo l’incontro con il suo omologo indiano Salman Khurshid nel corso della quale sono state discusse le questioni bilaterali e regionali cruciali, il ministro vietnamita degli Esteri Pham Binh Minh, ha detto che entrambe le parti hanno discusso delle questioni relative al Mar Cinese meridonaloe e orientale, concordando sul fatto che il diritto sancito dall’Onu sulla libertà di navigazione in alto mare deve essere rispettato.

«La nostra posizione è che dobbiamo rispettare la legge della Unclos per risolvere in pace i problemi nel Mar Cinese Meridionale», ha detto il ministro del Vietnam in una conferenza stampa congiunta.

Binh Minh ha detto che entrambe le parti hanno inoltre ribadito il diritto di tutti i paesi che vi si affacciano alle loro zone economiche esclusive e che l’India può iniziare «l’esplorazione e lo sfruttamento nella zona economica esclusiva del Vietnam».

Le osservazioni seguono una serie di continue proteste cinesi sui progetti di esplorazione petrolifera intrapresi dall’India nella zona vietnamitea. La Cina rivendica la sovranità territoriale sul Mar Cinese Meridionale, fatto contestato dai suoi vicini tra cui il Vietnam.

«La sicurezza e cooperazione di difesa tra India e Vietnam è forte e in crescita, sulla base di interessi condivisi e di una convergenza nelle nostre percezioni della sicurezza», ha detto Khurshid.

Il ministro indiano ha poi invitato il ministro della Difesa vietnamita in India entro la fine dell’anno prima della visita del Segretario Generale del Partito Comunista del Vietnam.

India e Vietnam hanno anche firmato una il prestito di 19,5 milioni di dollari di credito per la creazione del progetto idroelettrico di Nam Trai-IV e la stazione di pompaggio di Binh Bo.

Khurshid ha detto che entrambe le parti hanno convenuto di consolidare le attività bilaterali e incrementare il partenariato e le relazioni bilaterali nei settori della difesa e della sicurezza, di commercio e investimenti, tra gli altri.