INDIA. Più strade per il conflitto con la Cina

245

L’esercito indiano ha chiesto al ministro della Difesa di accelerare la costruzione di una serie di strade lungo il confine con la Cina, considerandola come un requisito cruciale per un movimento più rapido di truppe e rifornimenti.

Il governo indiano, riporta Sputnik, ha deciso di dare maggiori poteri finanziari alla Border Road Organization, Bro, per accelerare la costruzione di strade vicine al confine con la Cina. Il Bro è un organismo incaricato della costruzione e manutenzione di strade nelle aree di confine nel rispetto delle esigenze della Difesa. La decisione dI Nuova Delhi è una conseguenza delle preoccupazioni manifestate dall’esercito indiano sul ritardo nel completamento dei progetti stradali strategici lungo il confine con la Cina.

Il Bro si è impegnato nella costruzione di settantatre progetti stradali in aree altrimenti inaccessibili che confinano con la Cina, di cui solo ventisette sono stati completati alla data originaria del 2013. All’inizio di quest’anno il ministro della Difesa aveva affermato che i progetti rimanenti avrebbe richiesto almeno altri cinque anni per essere completati. Tuttavia, dopo che l’esercito indiano ha espresso la sua forte preoccupazione, la Difesa ha deciso di delegare maggiore autonomia finanziaria alle unità locali del Bro: «Il Ministero della Difesa intende portare cambiamenti E trasformazioni nell’organizzazione al fine di migliorare il ritmo dell’esecuzione dei lavori e raggiungere i risultati desiderati secondo le esigenze delle Forze Armate», si legge nella dichiarazione del Ministero.

Secondo le nuove regole, l’intero processo di gara, compresa l’accettazione delle offerte, verrebbe completato a livello di ingegnere capo / direttore generale per la maggioranza dei contratti. Ciò eviterà ritardi burocratici a livello locale e tra locale, sede centrale e ministero della Difesa. Oltre a questo, i funzionari locali avranno più autonomia finanziaria per l’acquisto di attrezzature per la costruzione e l’importazione di strumenti fino a 15 milioni di dollari.

Il ritardo nei progetti stradali e ferroviari indiani lungo il confine con la Cina è stato attribuito ad una serie di motivi, tra cui inefficienza burocratica, mancanza di finanziamenti, libertà ambientale, assenza di macchinari pesanti e assenza di capacità di trasporto aereo per il Bro.

Lucia Giannini