Islamabad preoccupata dei test nucleari indiani

13

PAKISTAN – Islamabad 20/05/2016. Il Pakistan è “seriamente preoccupato” dei recenti test di missili anti-balistici in gradi d’intercettare le armi nucleari in arrivo in India.

È quanto ha detto il ministero degli Esteri pakistano il 19 maggio, avvertendo che il Pakistan dovrà aggiornare le sue difese, riporta Channel News Asia. I ministeri indiani non hanno commentato la reazione di Islamabad e addirittura la Difesa indiana ha smentito la notizia stessa dei test. La polemica sui test missilistici potrebbe aumentare la tensione tra India e Pakistan, entrambi dotati di armi nucleari; con missili di gamme diverse. Secondo i media pakistani, il 15 maggio l’India ha testato una sistema anti-balistico che potrebbe, in teoria, intercettare un missile balistico nucleare. Islamabad considera il proprio arsenale nucleare un deterrente contro l potenza militare convenzionale indiana molto più grande; Sartaj Aziz, consigliere del primo ministro del Pakistan per gli affari esteri, ha detto al Senato del paese che l’ultimo test dell’India, così come recenti test di missili balistici sottomarini con capacità nucleari, sta «portando alla nuclearizzazione» dell’Oceano Indiano. «Il Pakistan nutre profonde preoccupazioni per questi sviluppi e prenderà tutte le misure necessarie per aumentare le sue capacità di difesa», ha detto Aziz. Il Pakistan sostiene che l’India stia costruendo sottomarini a propulsione nucleare in grado di trasportare missili nucleari. Aziz ha detto che le azioni di Nuova Delhi possono sconvolgere l’equilibrio strategico in Asia meridionale e riguardano la sicurezza marittima delle altre nazioni dell’Oceano Indiano: «Non siamo ignari delle nostre esigenze di difesa e dovremo aggiornare le nostre capacità difensive attraverso tecnologie adeguate, senza entrare però in una corsa agli armamenti», ha detto Aziz, secondo una dichiarazione del ministero degli Esteri.