Medicine bloccate in India

93

INDIA – Nuova Delhi 22/03/2016. Un tribunale indiano ha bloccato l’azione del governo tesa a far rispettare il divieto di commercio per centinaia di farmaci.

Il blocco è valido per un’altra settimana, fino a quando la corte non avrà studiato le petizioni presentate dai produttori di farmaci che si oppongono all’ordine, riporta Channel News Asia.
Il dipartimento della Salute aveva vietato la produzione e vendita di 344 medicinali questo mese, perché non vi era alcuna giustificazione medica per la loro somministrazione.
Diverse società, comprese le unità indiane di Abbott Laboratories e Pfizer Inc, e le imprese nazionali come Cipla Ltd e Macleods Pharmaceuticals, si sono rivolte all’Alta Corte di Delhi per cercare di ottenere la revoca del divieto. Ad esempio, la Abbott si è opposta al divieto che bandisce il suo popolare sciroppo per la tosse a base di codeina.
Il 21 marzo, il giudice ha spostato l’udienza al 28 marzo.
L’applicazione incoerente delle leggi sui farmaci in India ha portato al proliferare di centinaia di tali farmaci che entrano nel mercato sulla base dell’approvazione dei singoli stati, piuttosto che del governo centrale.