Il Pakistan è dietro il caos in Kashmir

72

INDIA Nuova Delhi, 29/08/2016. Il primo ministro del Kashmir indiano, Mufti Mehbooba, il 27 agosto, ha accusato il Pakistan di aver istigato disordini nel Jammu e Kashmir.

Mehbooba (a sinistra nella foto) ha detto ai giornalisti, riporta Sarkaritel, dopo il suo incontro con il primo ministro Narendra Modi, che i giovani nel Kashmir stavano attaccando le forze di sicurezza e le stazioni di polizia dopo essere stato provocati dal Pakistan e dai leader separatisti. «Voglio dire al Pakistan, se ne ha qualche simpatia per i kashmiri, che non dovrebbe istigarlo ad attaccare le stazioni di polizia, evitando così che i giovani vengano uccisi», ha detto il primo Ministro del Kashmir. L’incontro con Modi è avvenuto due giorni dopo la visita del ministro degli Interni indiano, Rajnath Singh, a Srinagar durante il quale ha incontrato Mehbooba, mentre la Valle viveva il suo cinquantesimo giorno di coprifuoco consecutivo.