Sale l’inflazione in India

24

INDIA – Nuova Delhi 17/06/0216. Con le patate il 60 per cento più caro nei mercati all’ingrosso e i legumi più cari del 36 per cento rispetto allo scorso anno, l’inflazione annua in India è salita per il secondo mese di seguito a maggio arrivando allo 0,79 per cento dal lo 0,34 per cento del mese precedente.

Secondo l’indice dei prezzi all’ingrosso riportato da Sarkaritel, l’aumento annuale degli articoli alimentari è stato del 7,88 per cento a maggio, contro il 4,23 per cento di aprile, un più 4,47 per cento in due mesi. I dati ufficiali hanno mostrato che l’inflazione annuale al dettaglio dell’India è arrivata al 5,76 per cento, a causa di un nuovo e forte aumento dei prezzi degli articoli alimentari, in particolare legumi, verdure e zucchero. Secondo i dati, i prezzi delle patate nei mercati all’ingrosso sono saliti del 38,36 per cento tra marzo e maggio di quest’anno, i prezzi delle verdure sono fino al 19,54 per cento, i legumi sono più cari del 11,34 per cento, e il latte è aumentato del 9,39 per cento. Tra i tre gruppi principali, l’indice per i carburanti è sceso del 6,14 per cento a causa di un calo del 10,86 per cento dei prezzi della benzina e del 5,01 per cento per il gasolio, mentre l’indice per i prodotti manifatturieri è salito 0,91 per cento, rispetto allo stesso periodi del 2015.