India: il Governo fornirà farmaci gratuiti ai malati in ospedale

40

L’India spenderà 5 miliardi di dollari per fornire farmaci gratuiti ai pazienti ricoverati negli ospedali pubblici.

Una grande novità per il sistema sanitario indiano. Secondo un funzionario del ministero della Salute il programma quinquennale (2012-17) che partirà ad ottobre prevede che il Congresso sborserà 200 miliardi di rupie o 3.61 miliardi di dollari, mentre in i 29 Stati membri dell’India saranno invitati a contribuire con altri 66 miliardi di rupie, 1 miliardo e 20 milioni di dollari. «Questa nuova iniziativa, se approvata, segnerebbe una svolta nel tentare di dare un egual diritto di accesso ai farmaci ai cittadini indiani» hanno dichiarato congiuntamente dal Ministero della Salute e il segretario della Salute, Arun Panda. L’approvazione definitiva del piano quinquennale è prevista per agosto, ma il novo regime di accesso gratuito al farmaco ha già ricevuto il suo primo stanziamento di 10 miliardi di rupie della Commissione di pianificazione per il 2012-13. E dovrebbe essere attivo e funzionante nel momento in cui il paese andrà alle nel 2014. Il primo ministro Manmohan Singh ha riferito che verrà istituita un’agenzia centrale di approvvigionamento per ottenere i farmaci in massa. A guadagnarci in questa operazione non saranno solo i privati cittadini, e la società indiana, ma anche le case farmaceutiche che producono prodotti generici non di marca. In questo momento 78 per cento circa della spesa sanitaria pesa sulle spalle dei cittadini – uno dei più alti tassi al mondo -.