INDIA. Antiterrorismo congiunto sino-indiano

45

India e Cina hanno iniziato il 7 dicembre l’ottava esercitazione congiunta di addestramento “Hand-in-Hand 2019” contro il terrorismo sotto il mandato delle Nazioni Unite, a Umroi, località dello stato indiano di Meghalaya. L’obiettivo è quello di pianificare ed  eseguire operazioni congiunte antiterrorismo in scenari semi-urbani, riporta Timesnow.

Un contingente dell’Esercito Popolare di Liberazione della Cina appartenente al Comando Militare del Tibet, composto da 130 uomini, e un distaccamento indiano di analoga entità, partecipano a questo addestramento di due settimane, riporta All India Radio.

L’esercitazione cerca di costruire e promuovere relazioni positive tra i due eserciti nel quadro del 70° anniversario dell’instaurazione di relazioni diplomatiche bilaterali. Si tratta di un evento significativo alla luce del riacuirsi delle tensioni diplomatico-militari proprio fra Nuova Delhi e Pechino per la questione del Doklam. 

Il buon andamento del relazioni tra i due leader manifestato nel vertice informale sino-indiano tra il primo Ministro Narendra Modi e il presidente cinese Xi Jinping, ha reso possibile questo nuovo evento militare.

L’ottava edizione di ‘Hand-in-Hand 2019’ avverrà tra il 7 e il 20 dicembre a Umroi su mandato delle Nazioni Unite. L’esercitazione è prevista a livello compagnia, con i rispettivi comandi di battaglione che controlleranno l’addestramento.

«Lo scopo dell’esercitazione è quello di praticare la pianificazione congiunta e la conduzione di operazioni antiterrorismo in territorio semi-urbano. Il programma dell’esercitazione è incentrato sull’addestramento di varie conferenze ed esercitazioni associate alla manipolazione e al tiro con le armi dell’altro, alle operazioni speciali aviotrasportate  e ai casi di studio di varie operazioni antiterrorismo già condotte», ha dichiarato il governo indiano in un comunicato: «Un’operazione speciale aviotrasportata, ricorda il sito indiano, ha lo scopo di fornire potenza necessaria per sorprendere il nemico e moltiplicare le possibilità di successo; queste operazioni richiedono una precisione chirurgica che coinvolge truppe altamente addestrate».  

L’ottava esercitazione congiunta India-Cina comporterà anche due esercitazioni tattiche: una sullo scenario antiterrorismo e l’altra sulle operazioni umanitarie e di soccorso in caso di calamità. 

L’anno scorso, la settima edizione dell’esercitazione congiunta Sino-India ‘Hand-in-Hand 2019’ si è svolta dal 10 al 23 dicembre scorso a Chengdu in Cina.

All’esercitazione hanno partecipato due contingenti dell’esercito indiano e un reggimento del distretto militare tibetano del Pla.

Tommaso dal Passo