L’India ratificherà il COP 21 all’ONU

13

INDIA – Mumbai, 04/04/2016. L’India, insieme ad altre 100 nazioni sta per ratificare l’accordo globale sul clima siglato a Parigi durante Cop 21.

La cerimonia avverrà a a New Yok il 22 aprile ha annunciato il ministro dell’Ambiente dell’India Prakash Javadekar, riporta Sarkaritel.
«L’accordo Cop 21 sarà ratificato in una cerimonia presso la sede delle Nazioni Unite a New York il 22 aprile», ha detto Javadekar a un simposio presso l’Università di Mumbai.
«Tutti i paesi hanno deciso di accettare il “sentiero verde” con responsabilità comuni ma differenziate. L’India è stata sempre percepita come un paese dall’approccio negativo ed è stata sempre all’angolo nella maggior parte delle conferenze internazionali. Ma a Parigi, il primo ministro Narendra Modi ha introdotto il concetto di giustizia climatica per uno sviluppo sostenibile» ha detto Javadekar al convegno “Cop 21 sinergie, e modelli di azioni”.
Dire che il cambiamento climatico è una realtà con l’aumento di 1 grado della temperatura causato da 150 anni di emissioni di carbonio incontrollato da parte dei paesi sviluppati, ha detto Javadekar, equivale a dire che l’India era responsabile solo del tre per cento delle emissioni di carbonio globale; il trenta per cento del contributo complessivo è stato quello degli Stati Uniti, per il 50 per cento, da Europa, Canada e altri paesi sviluppati e per il 10 per cento da parte della Cina.
«Anche se l’India non è parte del problema, vuole essere parte della soluzione. Il nostro impegno si riflette in ogni programma perseguito dal governo», ha detto il ministro.
Descrivendo l’accordo di Parigi come una vittoria del multilateralismo, il ministro ha detto: «Se il mondo sviluppato seguisse l’esempio dell’India e riscuotesse le tasse sull’uso del carbone, ci sarebbero miliardi di dollari per realizzare programmi sull’energia pulita».