Il Cairo si rifornisce da Teheran

51

L’Egitto non fermerà il trasporto del petrolio iraniano attraverso il canale di Suez e gasdotti interni, nonostante l’embargo dell’Unione europea sulle esportazioni di petrolio.

A riferirlo il quotidiano egiziano Al Ahram. L’embargo UE sulle esportazioni petrolifere iraniane è entrato in vigore il 1° luglio, divieto che peserà per il 18 per cento delle esportazioni petrolifere iraniane. «Il Petrolio iraniano, come qualsiasi altro olio, viene trasportato in termini di contratti che vengono aggiornati ogni anno. Non abbiamo ricevuto alcuna notifica di vietare le spedizioni di petrolio dall’Iran» ha riferito la fonte del settore energetico egiziana al giornale. Il petrolio iraniano viene trasportato attraverso gasdotti di proprietà della società egiziana Sumed: «L’embargo influisce solo sugli Stati UE,  e noi non abbiamo niente a che fare con l’Unione europea» ha aggiunto la fonte.