ICSR: su ISIS ruolo internet esagerato

52

REGNO UNITO – Londra 07/11/2014. I giovani musulmani britannici si arruolano nello Stato islamico a causa della pressione dei vicini e delle relazioni personali, mentre il ruolo di internet e dei social media è molto meno importante.

A fare questa affermazione, gli esperti dell’Icsr (International Centre for the Study of Radicalisation ) del King’s College di Londra.
Amici, conoscenti stretti e contatti personali giocano un ruolo più importante rispetto ai social media, riporta l’analisi Icsr, che verrà pubblicata prossimamente e che è stata anticipata dal The Guardian. Lo studio attesterebbe che l’impatto di Internet è sovrastimato, in quanto le connessioni sociali sono il mezzo principale per radicalizzare i giovani musulmani. «Anche se il reclutamento on-line ha un suo ruolo, la gente parte perché conoscono chi che è già in Siria. È tutta una questione di reti sociali nel mondo reale», afferma Peter Neumann, direttore Icsr, «C’è la convinzione che tutto sia stato facilitato da internet, ma il ruolo di Internet è stata esagerato».
L’Icsr ha esplorato l’attività Internet di diversi gruppi jihadisti in Siria per due anni, raccogliendo dati su circa 200 pagine di social media di jihadisti di origine occidentale, provenienti da Scandinavia, Isole britanniche, Francia, Belgio e Australia; intervistando jihadisti a Portsmouth, Manchester, Cardiff, Londra, Bradford e Crawley, che oggi combattono in Siria.
Sulla base delle informazioni raccolte, i ricercatori ritengono che i video pubblici di sensibilizzazione non siano il mezzo principale di motivazione per i giovani musulmani britannici: «I video di propaganda di Isis da soli non li fanno partire (…) In genere esiste un’amicizia preesistente che li invita ad unirsi», afferma Neumann sulle colonne del quotidiano britannico.
A suo parere, la propaganda è molto meno efficiente delle pressioni sociali, visto che la polizia britannica rimuove da Internet 100 video jihadisti al giorno. Una goccia nell’oceano infinito della galassia comunicativa del Califfato.