Si dichiara colpevole l’ex capo Tuareg Ahmed Al Mahdi

13

PAESI BASSI -L’Aia 23/08/2016. Al-Ahmad Al Mahdi Faqi, all’apertura del processo davanti al Tribunale penale internazionale, si è dichiarato colpevole deicidii ascrittigli. Al Mahdi Faqi, jihadista maliano, è sotto processo per la distruzione di mausolei nel 2012.

L’ex capo Tuareg Ahmed Al Mahdi, il cui processo si è aperto il 22 agosto davanti al Tribunale penale internazionale si è dichiarato colpevole dei crimini di guerra legati alla distruzione di nove mausolei di Timbuktu nel 2012, quando la città storica vene presa da Ansar Dine e al Qaeda nel Maghreb islamico, riporta Koaci.

«Vostro onore, mi dispiace dire che tutto quello che ho sentito finora è vero e riflette gli eventi. “Mi dichiaro colpevole”» sono state le parole del jihadista dopo la lettura delle accuse.

Perseguito per aver pianificato e partecipato alla distruzione di mausolei classificati come Patrimonio dell’Umanità a Timbuktu, mentre guidava milizie jihadiste, Ahmad al Mahdi al Faqi si è scusato davanti ai suoi connazionali del Mali. «Chiedo perdono e gli chiedo di considerarmi come un figlio che ha perso la sua strada», ha detto.
Il jihadista quarantenne è il primo sospetto arrestato nelle indagini della Corte sulle violenza occorse nel 2012-2013 in Mali e il primo arrestato e sottoposto a giudizio dal Tribunale penale internazionale per la distruzione di edifici religiosi e monumenti storici.