L’Operazione Icaro colpisce Indonesia e Corea

6

INDONESIA – Giacarta 23/07/0216. Le banche centrali di Indonesia e Corea del Sud hanno subito attacchi cyber sui loro siti web pubblici dopo che Anonymous promesso il mese scorso di attaccare le banche di tutto il mondo.

Stando a quanto riprova Asia Times, la Bank Indonesia ha bloccato 149 regioni che di solito non accedono al suo sito web, tra cui diversi piccoli paesi africani, ha annunciato il vice governatore Ronald Waas che ha aggiunto che diverse banche centrali sono state colpite da simili attacchi e che stavano condividendo gli indirizzi Ip utilizzati dagli attaccanti. Le banche centrali erano già in allerta dio i furti di 81 milioni di dollari dalla banca centrale del Bangladesh a febbraio scorso. Non ci sono stati furti di denaro negli attacchi contro Bank Indonesia e la Banca of Korea, ma “solo” di DDoS (Distributed Denial of Service), hanno detto gli stessi istituti. Waas ha poi aggiunto che gli attacchi informatici non hanno avuto successo grazie alla cooperazione tra banche centrali: «Esiste una cooperazione regionale tra le banche centrali. Chi è stato colpito condivide le sua esperienza». Anonymous in un video di YouTube postato all’inizio di maggio 2016 ha detto che avrebbe lanciato una campagna di 30 giorni per attaccare i siti delle banche centrali, chiamando gli attacchi Operazione Icaro. Bank of Korea ha detto dei aver subito un attacco DDoS sul sito web della banca a maggio, senza danni. Nella prima metà del 20 giugno, Bank Indonesia ha rilevato 273 virus e 67.000 email di spam sul suo server di posta elettronica e sul sito web. Ai primi di maggio, la Banca centrale della Grecia ha detto che il suo sito web era diventato il bersaglio di un attacco informatico di Anonymous poi subito bloccato; seguita poco dopo dalla Banca centrale di Cipro.