I benefici della mela

103

di Graziella Giangiulio  ITALIA – Roma 13/11/2016. È ancora del tutto valido il detto popolare: una mela al giorno leva il medico di torno. Per esempio i fitonutrienti nelle mele, i polifenoli, i flavonoidi come la la quercetina, innescano dei meccanismi che regolano il livello di zucchero nel sangue. Inoltre la mela è anche un’ottima fonte di fibra alimentare definita “buona” dal  WHFoods Rating System, nel senso che la qualità della fibra (pectina) è migliore è più solubile e ne serve meno per raggiungere gli obiettivi nutrizionali. Aiuta la prevenzione di malattie del cuore attraverso la sana regolazione dei livelli di grassi nel sangue. Una recente ricerca inoltre ha dimostrato, ancora, che assumendo una mela 15 minuti prima di un pasto il loro apporto calorico in quel pasto diminuisce del 15%. Se consideriamo un pasto medio di circa 1.240 calorie, si ha una riduzione del 15%, ovvero in termini calorici una riduzione di 186 calorie. Secondo gli scienziati gli importanti benefici per la salute, derivanti dalle mele sono da imputare al loro impatto sui batteri nel tratto digestivo. In studi su animali da laboratorio, l’assunzione di mele è ormai noto perché alterare in maniera significativa quantità di due batteri (Clostridiales e Bacteroides) nel grande intestino. Come risultato di questi cambiamenti batterici, cambia anche il metabolismo nell’intestino crasso, portando dei benefici per la salute. Nel 2004 gli scienziati statunitensi hanno analizzato oltre 100 alimenti per misurare la loro concentrazione antiossidante per porzione. Le mele Red Delicious e Granny Smith si sono aggiudicate il 12esimo e il 13esimo posto, rispettivamente. Gli antiossidanti sono composti che combattono le malattie.

Tra i benefici dell’assunzione regolare di mele: denti più bianchi, più sani. Una mela non sostituirà lo spazzolino da denti, ma mordere e masticare una mela stimola la produzione di saliva in bocca, riducendo la carie abbassando i livelli di batteri. Secondo uno studio condotto sui topi, sembra che bere succo di mela terrebbe lontano l’Alzheimer e aiuti a combattere gli effetti dell’invecchiamento sul cervello. I topi nello studio che sono stati alimentati con una dieta mela-enhanced hanno mostrato livelli più elevati del neurotrasmettitore acetilcolina e hanno fatto meglio nei test labirinto rispetto a quelli con una dieta normale. Protegge dal Parkinson: la ricerca ha dimostrato che le persone che mangiano frutta e altri alimenti ricchi di fibre acquisiscono una certa protezione contro il morbo di Parkinson. E ancora gli scienziati della American Association for Cancer Research, concordano sul fatto che il consumo di mele ricchi di flavonoli potrebbe contribuire a ridurre il rischio di sviluppare cancro al pancreas fino al 23 per cento. I ricercatori della Cornell University hanno identificato diversi composti – triterpenoidi – contenuti nella buccia di mela che hanno potenti attività anti-crescita contro le cellule tumorali nel fegato, del colon e della mammella. Un’altra ricerca ha mostrato che estratti da mele intere possono ridurre il numero e le dimensioni dei tumori mammari nei ratti. Le donne che mangiano almeno una mela al giorno hanno il 28 per cento in meno di probabilità di sviluppare il diabete 2 rispetto a quelle che non mangiano le mele.

Altro beneficio: evita i calcoli biliari formano quando c’è troppo colesterolo nel vostro bile che rimanga come un liquido, in modo che solidifica. Calcoli diffusi negli obesi. Per prevenire i calcoli biliari, i medici raccomandano una dieta ricca di fibre per aiutare a controllare i livelli di peso e colesterolo. Aiuta nella cura delle emorroidi, causate da troppa pressione nelle zone pelviche e rettale. Con l’assunzione di mele, ricca di fibra si può impedire lo sforzo e quindi alleviare il dolore. Aiuta a controllare il peso perché essendo ricca di fibre da sazietà ma non contiene molte calorie. Si utilizza ancora nelle diete per disintossicare il fegato. Rafforza il sistema immunitario perché contiene l’antiossidante chiamato quercetina. Recenti studi hanno scoperto che la quercetina può aiutare a fortificare il sistema immunitario, specialmente quando si è stressati. Infine le persone che hanno una dieta ricca di frutta che contengono antiossidanti – come le mele – hanno il 10-15 per cento in meno di probabilità di sviluppare la cataratta.