Tegucicalpa, il 90% delle imprese minacciate dalla criminalità

50

Oltre il 90 per cento delle imprese nella capitale dell’Honduras, Tegucigalpa, hanno sperimentato le minacce personali e alle loro attività, per lo più in forma di estorsione, questa ricerca mette in evidenza la morsa stringente delle bande criminali e il peso che hanno sull’economia e l’impossibilità di crescita del paese.

Un’indagine tra imprenditori Tegucigalpa ha rivelato che quasi tutti avevano subito minacce che vanno dal furto, all’estorsione in cambio di “sicurezza”, a riferirlo Mario Bustillo, capo della camera di commercio della città a un quotidiano honduregno. La maggior parte delle aziende a Tegucigalpa sono piccole e medie imprese e quindi sono molto più vulnerabili alle estorsioni. Le bande criminali come il MS-13 e Barrio 18, che hanno entrambi operazioni in Tegucigalpa, sono note per le estorsioni, loro fonte primaria di finanziamento. Un terzo degli imprenditori ha pagato il pizzo alla criminalità e molti per sfuggire alla criminalità sono fuggiti in Nicaragua. L’estorsione ha innescato un meccanismo perverso: le imprese chiudono, i giovani perdono il lavoro o non lo trovano e diventano così manovalanza per la criminalità. Per non parlare della perdita fiscale per il governo. L’Honduras sta tentato di combattere l’estorsione. La polizia ha istituito linee telefoniche di assistenza per le imprese in cui possono segnalare le minacce in forma anonima ma gli stessi agenti di polizia sono sospettati da tempo da molti di partecipare ai racket delle estorsioni. Tra le altre azioni il governo ha annunciato un accordo con un gruppo di investitori internazionali, consentendo loro di costruire tre città a”conduzione privata” – con diversi servizi, tra cui una forza di sicurezza privata e un nuovo sistema giudiziario – come potenziali zone franche per le imprese. Ma la criminalità tiene il passo, tra le azioni in voga quello di diventare uomini di affari per arrivare a fare dello strozzinaggio. Non solo la criminalità sta entrando anche nella sfera privata, ovvero chiede soldi anche per tutelare la vita nelle abitazioni private.