Hollande andrà ad Ankara

30

Hollande andrà in Turchia agi inizi del 2013 allo scopo di aprire un nuovo capitolo nelle relazioni franco-turche.

Stando a fonti dell’Eliseo, Hollande ed Erdogan avrebbero dovuto delineare i dettagli a margine dell’incontro dell’Assemblea generale dell’Onu, ma di fronte alla cancellazione della presenza del premier turco non si ha ben chiaro se il ministro degli Esteri, Davutoglu, ora capo delegazione, confermerà il meeting. I rapporti franco-turchi si sono deteriorati profondamente durante la presidenza Sarkozy, sia a causa della questione sul genocidio degli armeni, si a causa della opposizione francese all’entrata della Turchia in Ue. La sconfitta alle presidenziali di Sarkozy e l’arrivo di Francois Hollande potrebbe aprire una nuova stagione nei rapporti tra i due Paesi, stante la volontà di Ankara di ristabilire contatti con Parigi. I due premier si sono già incontrati a margine di un precedente incontro Onu in Brasile: in quell’occasione concordarono sui fatto di voltare pagina nelle relazioni bilaterali tra di loro. 

Per la Francia, la Turchia era il terzo partner commerciale extra Ue, mentre Parigi era il terzo in termini assoluti per Ankara. A fine 2011, le aziende francesi operanti in Turchia erano oltre duemila, operanti in settori differenti dall’automitive al finanziario, e il volume d’affari nello stesso periodo era oltre il dieci miliardi di euro.