La Distopia di Hong Kong

6

CINA – Hong Kong 04/04/0216. Il pubblico di Hong Kong ha accolto in massa la proiezione “social” di “Ten Years”, un film indipendente, politicamente sensibile tanto che i cinema tradizionali non avevano voluto mostrarlo.

Il film è una distopia, formata da cinque cortometraggi, girati a Hong Kong e realizzati con un budget di soli 77.370 dollari, che raffigura una Hong Kong del futuro, solo un decennio nel futuro, che vive sotto un governo autoritario.
Originariamente fatto uscire a dicembre 2015, “Ten Years” era stato proiettato in un numero limitato di sale cinematografiche, ma i maggiori cinema hanno accuratamente evitato di proiettarlo riporta il South China Morning Post.
La popolarità dei film ha mosso una serie di gruppi “comunitari” di proiettarlo gratuitamente presso 30 loro sedi in tutta Hong Kong, secondo il sito web Hong Kong Free Press. La reazione al film è stata variegata, ma la maggior parte degli spettatori erano interessati perché il film toccava i timori locali per il futuro, visto che gli “Hong Kongers” ritengono che le libertà si stiano restringendo sempre più.
La reazione ufficiale alle proiezioni è stata blanda e stupita, non ci sono stati arresti o proteste; il Global Times, giornale di stato ha definito il film «assurdo».