Mashaal, Hamas, è in Qatar

69

QATAR – Doha. 13/01/15. Il ministro degli Esteri del Qatar, Khalid bin Mohamed al-Attiyah ha detto che Khaled Mashaal, capo dell’ufficio politico del Movimento di Resistenza Islamica (Hamas) è ancora nel Qatar, negando le accuse che il suo paese ha chiesto al leader di Hamas di andarsene. 

 

Attiyah ha detto: «Meshaal non è ospite del Qatar, ma piuttosto è nel suo paese». Egli ha negato che il suo paese ha chiesto Meshaal di lasciare il paese e ha detto, «non abbiamo l’autorità per farlo, né i fratelli del Qatar in Turchia vogliono mandarlo via, Mashaal è originario del Qatar», secondo il Qatar News Agency.
Il Qatar è accusato di sostenere i gruppi islamici in Medio Oriente e Nord Africa. Doha, ha recentemente revisionato i suoi rapporti con il Cairo dopo una disputa sul sostegno Paese per i Fratelli Musulmani, a cui appartiene l’ex presidente della islamico Mohamed Morsi, che è stato spodestato dall’esercito nel luglio 2013. Precedentemente era stata pubblicata la notizia, da fonti vicine al Movimento di Resistenza Islamica (Hamas) a Gaza, che le autorità del Qatar avevano deciso di “rimuovere” Khaled Meshaal, il leader del movimento e un certo numero di esponenti dei “Fratelli Musulmani” egiziani da Doha.
L’Ufficiale Izzat Middle Hamas nel tweet risposto del suo account, “Twitter” «Non c’è verità a quanto riferito da alcuni media circa la partenza di Khaled Mashaal da Doha».
Lunedì, Al-Attiyah ha detto che la questione «non è una faida tra il Qatar e l’Egitto», «si tratta di alcune delle differenze di vedute su alcune questioni». E poi ha aggiunto: «Siamo con il popolo egiziano e abbiamo tutto il rispetto e l’apprezzamento, per quanto l’Egitto sta facendo». La consegna dei leader dei Fratelli Musulmani o il foglio di via dal Paese di questi leader era una delle principali condizioni imposte dai paesi del Golfo (siglato a Riad) imposto a Doha e successivamente in appendice integrativa, per ripristinare le relazioni diplomatiche tra i due paesi. Gli stati del Golfo avevano chiesto a Doha di accettare e rivedere la sua posizione sulle taglio relazioni diplomatiche contenute nell’accordo Riyadh, che è stato approvato dal Doha senza riserve. Doha ha anche espresso la sua disponibilità ad attuare le condizioni del Cairo per riparare la relazione tra i due paesi. All’inizio di dicembre, la delegazione ufficiale del Qatar ha visitato il Cairo, durante la visita il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha incontrato la delegazione qatarina e i due Paesi hanno firmato un accordo per un futuro incontro tra il presidente egiziano e l’emiro del Qatar.